Milan, esclusivo direttore ‘Sun’: “Poche quattro giornate a Gattuso”

INGHILTERRA ESCLUSIVA MUNRO SQUALIFICA GATTUSO / LONDRA (Inghilterra) – Jim Munro è uno dei più autorevoli e rispettati giornalisti sportivi d’Inghilterra, ed uno dei massimi esperti di calcio d’oltremanica. Attualmente Munro è direttore de The Sun online, ed è stato, dal 1996 al 2006, il primo direttore del ‘Sunday Time’s football’. Lo storico commentatore del West Ham, ha commentato per calciomercato.it la pesante squalifica di quattro giornate (più quella per diffida) inflitta dall’Uefa a Gennaro Gattuso, dopo l’aggressione del rossonero all’allenatore in seconda del Tottenham Joe Jordan nell’andata degli ottavi di Champions League.

Non sono sorpreso che l’Uefa abbia accordato quattro giornate di squalifica a Gattuso, casomai sono sorpreso che siano soltanto quattro. Gattuso è il tipo di giocatore che i tifosi inglesi adorerebbero, ma contro il Tottenham ha completamente perso il controllo. Gennaro gioca con passione, è aggressivo, copre ogni centimetro del campo, è sempre pronto ad aiutare il compagno e la squadra, ed è uno di quelli che ci mette il cuore e si batte lealmente. Ma nella sconfitta contro il Tottenham ha oltrepassato la linea, ha lasciato che la sua foga agonistica prendesse il sopravvento e l’Uefa ha dovuto punirlo. Se si considerano le passate squalifiche di David Navarro che con il Valencia prese 7 giornate per la rissa a fine gara con i giocatori dell’Inter, e le 6 inflitte a Burdisso nello stesso episodio, o ad esempio le 6 giornate inflitte a Drogba per aver protestato con l’arbitro dopo la sconfitta contro il Barcellona, penso che 4 turni per il milanista siano pochi. Non penso che la protesta di Didier sia stata peggio della testata di Gattuso. Un giocatore non può lasciarsi prendere dalla frustrazione e prendersela con gli avversari, o chi è in panchina. Lo stesso Gattuso ha riconosciuto di aver sbagliato, ed il fatto che il Milan non farà ricorso parla chiaro”.

 

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *