Editoriale Sugoni – Roma e Lazio, un mercato in apparente

Hernanes e Heinze (Getty Images)

EDITORIALE SUGONI MERCATO ROMA E LAZIO / MILANO – Per Roma e Lazio tutto sarà più chiaro fra dieci giorni. Come è logico che sia, il futuro di Reja e Luis Enrique inciderà in maniera determinante sul prossimo mercato della capitale. E il piazzamento finale in campionato (e i relativi traguardi raggiunti o falliti) potranno essere decisivi in questo senso. L’allenatore della Lazio sembra destinato ai saluti, e solo una qualificazione – diventata molto difficile – per la prossima Champions potrebbe far cambiare le cose. Anche se non è scontato. Come non è scontata la permanenza di Luis Enrique in giallorosso, nonostante i continui e ripetuti attestati di stima di Franco Baldini e Walter Sabatini. Anzi, qualcosa con la piazza si è rotto, e – almeno è questa la sensazione che si ha ascoltando le ultime conferenze stampa dell’allenatore – probabilmente in maniera irreparabile. L’attesa di sapere chi ci sarà in panchina però non immobilizza completamente le mosse delle due società. Lotito e Tare sono molto attivi su due giocatori brasiliani in scadenza di contratto: Ederson – vecchio amore già di qualche anno fa – stavolta è davvero ad un passo. Arriverà dal Lione e servirà a garantire fantasia al centrocampo. Se poi il suo arrivo rappresenti anche una possibile soluzione per un’eventuale partenza di Hernanes, si vedrà. Breno, giovane difensore che la Bayern ha vissuto una stagione piena di problemi in campo e fuori, piace molto e potrebbe aggiungersi presto proprio ad Ederson. Invece non trovano conferma le voci che sono tornate ad uscire in Giappone, di un forte ritorno su Honda. Almeno per ora.

Anche la Roma osserva giocatori brasiliani, giovani ma non solo. Piace molto Ralf, centrocampista del Corinthians seguito in passato anche da altre squadre italiane. In Argentina giocano due giovani talenti del River Plate, Ocampos e Cirigliano, proposti nei mesi scorsi. Mentre tornando in Europa, i serbi Markovic e Tomovic del Partizan Belgrado sembrano un po’ meno caldi di qualche tempo fa. In prova a Trigoria da qualche giorno c’è l’esterno destro Palomeque, classe 94, arrivato da Malaga con la sua famiglia che si è trasferita a Roma. Ne parlano bene, vedremo se convincerà i giallorossi. Che intanto pensano alla possibilità di chiedere al Wolfsburg di prolungare il prestito di Kjaer per un’altra stagione. Dovrebbe essere ancora giallorosso – per un altro anno, fino alla scadenza del contratto – anche il futuro di Juan, così come quello di Heinze, tentato però da un possibile ritorno in Argentina (magari nel River Plate che sta tornando nella massima divisione). Addio quasi sicuro per Cicinho e Cassetti, non per Osvaldo (confermato con decisione da Sabatini dopo la partita con il Chievo).  Uno dei sogni per l’attacco resta Luis Suarez. Ma per capire meglio cosa accadrà a Roma nel prossimo mercato, converrà aspettare ancora un po’. Almeno una decina di giorni.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *