Viareggio Cup, ecco i migliori talenti del torneo: Improta, Rozzi, Bouy, Nico Lopez

VIAREGGIO CUP ECCO I MIGLIORI TALENTI DEL TORNEO / VIAREGGIO – Come ogni anno, la Viareggio Cup è seguita con grande interesse dai talent scout di tutta Europa e, puntualmente, continua a sfornare ‘gioiellini’ pronti per impreziosire vetrine importanti come quella della Serie A.
Ricorderete tutti, ad esempio, la doppietta di Mario Balotelli che decise la finale del 2008 tra la sua Inter e l’Empoli di Angella e Fabbrini. O ancora le prestazioni di Ciro Immobile, che di finali ne ha decise due con la maglia della Juventus e adesso segna a raffica con il Pescara di Zeman.

Anche in questa sessantaquattresima edizione, gli inviati di Calciomercato.it seguono con attenzione la crescita degli immancabili talenti, e vi forniscono un primo resoconto dei nomi nuovi da seguire con attenzione:

IMPROTA (Genoa) – Con sei reti segnate fino agli ottavi di finale, è momentaneamente il leader indiscusso della classifica dei cannonieri. Nato a Pozzuoli e cresciuto nel Lanciano, il ragazzino classe 1993 è riuscito nell’impresa di segnare ben 5 reti in una sola partita, la seconda del girone contro gli americani del Liac New York. Molto mobile e attivo, ama svariare per tutto il fronte offensivo ed è una minaccia costante per le retroguardie avversarie.

ROZZI (Lazio) – Già due presenze in Serie A per questo classe 1994 che veste la maglia biancoceleste dall’età di 6 anni. Con Barreto costituisce una delle coppie più pericolose dell’intera competizione. Si fa notare per la prestanza fisica e atletica, che non gli impedisce comunque di segnalarsi per continui inserimenti senza palla e movimenti smarcanti in profondità.

BOUY (Juventus) – L’assistito di Mino Raiola, un olandese nato nel giugno del ’93, è arrivato alla Juventus nell’ultima sessione di mercato dall’Ajax, uno dei settori giovanili più importanti d’europa. Di ruolo centrocampista, è considerato in Olanda uno dei talenti più cristallini del Paese, ed in molti tra i ‘lanceri’ sono rimasti delusi dalla sua partenza con destinazione Torino.

NICO LOPEZ (Roma) – Arrivato alla Roma dal club uruguayano del Nacional di Montevideo, il diciottenne uruguayano ha messo a segno in questo torneo le sue prime due reti in giallorosso. Sabatini e Luis Enrique puntano molto su di lui per un futuro in prima squadra, e la competizione in terra toscana costituisce un validissimo trampolino di lancio per il sudamericano che mira a diventare in breve tempo parte integrante del progetto della squadra capitolina.

 

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *