RadioCalciomercato, esclusivo Nebuloni sull’Inter

RADIOCALCIOMERCATO ESCLUSIVO NEBULONI INTER / MILANO – L’Inter continua a vivere un’altalena di emozioni. Dopo un periodo di apparente invincibilità, i nerazzurri sono ripiombati nello sconforto a causa dei recenti magri risultati: su tutti, l’umiliante 4-0 contro la Roma all’Olimpico. RadioCalciomercato ha intervistato a tal riguardo Massimiliano Nebuloni, giornalista di ‘Sky Sport’, che ha analizzato il presente e il possibile futuro in casa Inter: “Oggi vedremo se ci sarà un confronto tra Ranieri e la squadra alla ripresa degli allenamenti. L’altro giorno il tecnico è stato netto, dicendo che dopo il derby è stata staccata la spina: vedremo se in questo campionato i nerazzurri ritroveranno il passo delle otto vittorie consecutive. E’ irrazionale che una squadra capace di inanellare tanti risultati positivi abbia subito nove gol nelle ultime tre partite”.

RICAMBIO GENERAZIONALE – “Forse eravamo stati precipitosi nell’inserire l’Inter nella corsa allo Scudetto, ma anche parlare di rifondazione adesso appare eccessivo. Di certo ci sono giocatori non più in grado di giocare tre volte a settimana: la squadra è logora e deve fare i conti con la carta d’identità. A fine stagione ci saranno scelte importanti in tal senso. I giocatori che faticano a tenere i ritmi sono Cambiasso, Zanetti, ma anche Stankovic e Forlan per i numerosi infortuni”.

SU THIAGO MOTTA – “Nei momenti di difficoltà riusciva a far rendere al meglio l’Inter, pur non correndo tantissimo. Ranieri voleva trattenerlo almeno fino a giugno, ed è curioso che sia stato ceduto proprio nella sua stagione migliore in nerazzurro. La squadra a centrocampo farà fatica fino al termine del campionato: Sneijder deve assolutamente giocare per questo motivo”.

SUL MERCATO – “Temo che se arriverà un’offerta importante l’Inter venderà Sneijder, dopo aver già cercato di darlo via la scorsa estate. E’ uno dei pochi giocatori che possono garantire un introito importante: questa credo sia destinata ad essere l’ultima stagione dell’olandese con questa maglia. L’Inter ha vinto anche senza Ronaldo, Matthaeus e tanti altri campioni, ma devono essere rimpiazzati da giocatori che abbiano fame, all’altezza di questa squadra: Alvarez era considerato una grande promessa, ma nella Serie A sta trovando molte difficoltà. Lucas? Tecnicamente è molto valido, ed è destinato ad arrivare, se arriverà, in una squadra tutta da formare. Un conto è arrivare nel telaio perfetto dei tempi di Mourinho, un altro in una fase di ricostruzione. Certo rimane uno dei talenti più forti in Brasile e non solo”.

NUOVA INTER, NUOVO TECNICO? – “E’ ancora presto per parlare di addio di Ranieri: conoscendo Moratti, è sempre orientato ad attendere l’ultimo momento prima di prendere una decisione definitiva. Ad oggi possiamo dire che la squadra e il tecnico sono sotto esame, e la prossima estate potrebbe aprirsi un nuovo ciclo con un nuovo allenatore: credo che il più indicato potrebbe essere Spalletti, che conosce molto bene questo campionato. Guardiola lo vedo destinato al Barcellona anche la prossima stagione: difficilmente si imbarcherebbe in un’avventura complicata come quella nerazzurra. L’Inter dovrebbe ripartire con la mentalità della Roma, con un nuovo progetto”.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *