Fiorentina-Atalanta, Rossi pretende di piu’ da Vargas

FIORENTINA ATALANTA ROSSI IN PREPARTITA / FIRENZE – Domani sera, alle 20:45, la Fiorentina accoglierà al Franchi l’Atalanta. Una partita dal difficile pronostico, ma in cui il tecnico viola Delio Rossi vuole profondere anima e corpo. Nella consueta conferenza stampa della vigilia, l’allenatore ha dichiarato: “Conosco l’ambiente nerazzurro. C’è un forte connubio con la città, hanno senso di appartenenza. Con Denis davanti e Cigarini in mezzo, per di più, hanno buoni giocatori. Sono una delle sorprese del campionato”. Ancora sul senso d’appartenenza: “I giovani lo sentono molto, venendo dal vivaio. Con loro però bisogna stare attenti: se lancio un Primavera vuoldire che ci credo. Preferisco lavorare con i talenti in erba, perché danno più soddisfazioni e meno problemi. Io non guardo contratti, trofei vinti, colore della pelle. La gerarchia la stabilisco solo ed esclusivaente con il rendimento in campo. Meritocrazia e basta. Il tavolo della pace? Non mi interessa, per me le partite finiscono al triplice fischio”.

Quindi, l’analisi del momento dei gigliati: “Dobbiamo fare i conti con la nostra classifica. Giocare da provinciale non è un errore, anche per una grande squadra: va bene quando significa gettare il cuore oltre l’ostacolo. Il problema principale di questa squadra è la mancanza di continuità, da cui scaturisce la poca autostima. In casa facciamo meglio, ma perché ci sentiamo più sicuri, come normale che sia. Vargas? Pretendo che dia di più. E’ uno dei migliori, deve aiutare di più sotto il profilo dell’atteggiamento piuttosto che delle giocate. Ai livelli di Jovetic e Gilardino“.

M.T.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *