Lazio-Sporting, Reja prepara la partita della vita

LAZIO SPORTING LISBONA REJA TAVOLO PACE / ROMA – Potrebbe essere l’ultimo appuntamento europeo di questa stagione. La Lazio sa di non poter sbagliare contro lo Sporting Lisbona, ma di dover anche tendere l’orecchio al risultato di Zurigo-Vaslui, da cui passerà una fetta fondamentale della sua qualificazione al prossimo turno di Europa League. Nella consueta conferenza stampa pre-gara, il tecnico biancoceleste Edy Reja ha dichiarato: “Daremo tutto contro lo Sporting. Il più grande errore che potremmo commettere è credere che siccome loro sono già qualificati non lotteranno. Dobbiamo fare la partita della vita per passare il turno. Non meritavamo la sconfitta all’andata, la partita che abbiamo sbagliato è quella in casa col Vaslui. In Europa non bisogna giocare come in Serie A. Aspetteremo il risultato di Zurigo, ma prima di tutto dovremo centrare la vittoria con i portoghesi”.

“Le condizioni in rosa non sono facili. Abbiamo consegnato una lista UEFA che ci crea qualche difficoltà per via degli infortuni. Abbiamo problemi in difesa e a centrocampo, ma schiererò il miglior undici possibile. Vorrei concedere un turno di riposo a Lulic e Gonzalez e schierare Radu. C’è Bizzarri, e questa è una garanzia. A centrocampo vedo Ledesma e Cana, e penso che giocherà anche Hernanes. Giocheranno anche Sculli e Cisse. Il ballottaggio è tra Rocchi e Kozak“.

“Tavolo della pace? Lotito, anche se non partecipa perché l’hanno bandito (ride, ndr), ha fatto molto per trovare accordi e soluzioni, spesso trovandosi d’accordo con gli altri presidenti. Essendoci riuscito, la Lazio può essere tenuta in considerazione proprio per questo”.

Clicca qui per leggere l’intervista all’agente di Marius Alexe, il trequartista che piace alla Lazio

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *