Mercato Juventus, Marotta su Amauri, Krasic e prospettive bianconere

MERCATO JUVENTUS MAROTTA AMAURI KRASIC PROSPETTIVE / TORINO – Dopo l’inaugurazione di giovedì, ecco che lo ‘Juventus Stadium’ si prepara ad ospitare la prima ufficiale dei bianconeri contro il Parma. Dagli spogliatoi del nuovissimo impianto, il dg Beppe Marotta ha risposto alle domande dei giornalisti di ‘Sky Sport’: “Nessun club in Italia si può permettere giocatori da 50 milioni ed ingaggi da 20, non solo la Juventus. Siamo contenti del nostro mercato che ha visto arrivare il meglio delle possibilità che ci sono capitate, ma chiaramente lasciamo alcune porte aperte per gennaio. Se ci sono stati contrasti sul mercato in seno alla società? Assolutamente no, abbiamo preso ogni decisione di comune accordo”.

AMAURI – Il giocatore italo-brasiliano è stato uno dei punti più controversi del mercato in uscita del club torinese: “Sin dall’inizio è stato chiaro che non sarebbe rientrato nei piani tecnici di Conte. Avevamo trovato delle soluzioni ma il ragazzo le ha rifiutate. Adesso ci ritroviamo con Amauri tesserato. Ovviamente gli portiamo il massimo rispetto, e anzi parlare di fuori rosa è eccessivo, ma sicuramente non è funzionale alla nostra rosa”.

KRASIC – Dopo un avvio interessante la passata stagione, Milos Krasic ha subito un’involuzione abbastanza evidente: “Ha grandi potenzialità. Conte punta molto su di lui. Abbiamo una rosa composta da titolari, e forse il suo inserimento è stato un pò lento, ma non c’è nessun problema”.

NEDVED – Il ceco ha saltato l’appuntamento con l’inaugurazione dello stadio per assistere ad un evento in Repubblica Ceca: “Aveva un impegno importante, ma rimane nel nostro progetto societario. Penso che avere un ex giocatore, oltretutto Pallone d’Oro, nel Cda sia importante anche per l’inserimento dei nuovi arrivati”.

 

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *