Inter, Stankovic sulla crisi

STANKOVIC INTER CRISI NERAZZURRA / MILANO – L’Inter proverà in parte domani a riscattare una stagione ormai compromessa: fuori dalla Champions League, in ritardo sul Milan in campionato, ai nerazzurri non resta che la Coppa Italia. Senza però dimenticare che la squadra quest’anno si è laureata campione del mondo, ottenendo comunque due trofei. “Con l’impegno possiamo uscire da questa situazione e raggiungere gli obiettivi che sono rimasti, perchè finche la matematica te lo permette, tutto è possibile anche se io nella vita sono sempre stato realista -ammette Dejan Stankovic ai microfoni di Inter Channel-. È molto difficile restare in corsa per lo scudetto, ma non dobbiamo mettere in discussione la qualificazione in Champions League che è importantissima per questa società, per i nostri tifosi, per noi giocatori. Abbiamo ancora due partite contro la Roma e magari una finale di Coppa Italia, una squadra abituata come la nostra a vincere deve portare a casa un trofeo, salire sul podio bianco è importante per noi stessi. L’Inter è una squadra che negli ultimi 5 anni ha vinto tutto quello che si poteva vincere a livello di club, quindi è normale che adesso ci attacchino così come è normale che adesso dobbiamo essere noi a subire, stare zitti e pedalare -continua il numero 5 nerazzurro-. Io devo ammetterlo: sono molto fiero, anche nei momenti difficili ho sempre detto di essere fiero di indossare questa maglia, di essere supportato e sopportato dai tifosi interisti perchè quello che stanno facendo è straordinario. Sono orgoglioso, davvero di essere supportato da un gruppo del genere. Leonardo? Sta cercando di tranquillizzarci, di trasmettere calma perchè lui è stato giocatore e sa che cosa accade. Ci dice di giocare con calma che prima o poi questo momento passerà. Speriamo già da domani sera”.

A.B.

 

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *