Udinese-Roma, Montella esalta Totti

DICHIARAZIONI ROMA UDINESE MONTELLA / UDINE – “Dopo il pareggio era difficile ripartire, perché saremmo rimasti a -6 dall’Udinese. Sono entusiasta, abbiamo dimostrato di voler vincere, rischiando anche di perdere con due contropiedi, ma questo fa parte del calcio”. Così a fine gara Vincenzo Montella. In extremis, e grazie a un super Totti, la Roma sbanca Udine portandosi a sole tre lunghezze dal quarto posto. “Non credo sia merito mio; ha abituato tutti a vederlo grande da centravanti, e io l’ho rimesso lì -spiega il tecnico giallorosso a proposito di Totti-. Con Borriello è stato più libero di entrare in porta, ma se sta giocando così è merito suo, non dell’allenatore. Il cucchiaio? Prima della partita, non so perché, ho pensato che ci dessero un rigore e che Francesco l’avrebbe sbagliato. Ma è un pensiero che mi sono tenuto per me”. Montella fa poi su un’analisi più approfondita del match: “Nel primo tempo abbiamo giocato ad altissima intensità, e la lucidità è venuta meno. Nel secondo tempo le squadre si sono allungate, e ne ha giovato lo spettacolo -racconta ai microfoni di Sky-. Quasi mai riusciamo a mantenere la stessa intensità e lo stesso equilibrio per 90′. L’obiettivo di un allenatore è questo, ma oggi abbiamo dimostrato che il gruppo c’è ed è vero, che vuole togliersi delle soddisfazioni. Il mio compito è di farli esprimere al meglio per tutta la partiita. Giochiamo senza centravanti? E’ necessario perché si esaltino le qualità di certi giocatori“.

A.B.

 

Vincenzo Montella (Getty Images)
Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *