Pagelle e tabellino di Parma-Lecce

Chevanton (Getty Images)
PAGELLE E TABELLINO DI PARMA LECCE / PARMA – Rosati conserva, Chevanton realizza: ecco il duo che consegna i tre punti al Lecce nella trasferta di Parma. Tra i padroni di casa bene Candreva, prestazione confortante di Amauri e Giovinco, male Palladino.

PARMA

Mirante 6 – Spettatore per quasi tutti i novanta minuti. Incolpevole sul gol.

Zaccardo 6.5 – Difende con ordine, spinge con continuità sfiorando anche il gol.

Paci 6 – Vince il duello con Corvia con una prestazione senza pecche.

Lucarelli 5.5 – Gli attaccanti del Lecce gli agevolano il compito facendosi vedere poco; male però quando prova ad impostare l’azione

Modesto 6 – Parte bene, spingendo con costanza. Nella ripresa sparisce dal campo.

Galloppa 6 – Inizio promettente, con un paio di incursioni pericolose: poi si perde per strada e nella ripresa partecipa alla debacle della squadra (dal 27′ st Valiani sv)

Dzemaili 6 – Lotta su ogni palloni recuperandone tantissimi, ma questa sera manca di precisione nelle ripartenze. (dal 41′ st Morrone sv).

Candreva 6.5 – Uno dei migliori in campo: recupera palla, fornisce assist, prova il tiro. Ancora una prestazione convincente.

Palladino 5 – Mai in partita: tocca pochi palloni e li sbaglia quasi tutti. Non riesce a saltare l’uomo e non mette mai lo zampino nelle azioni offensive dei suoi. (dal 16′ st Bojinov 5.5 – Entrato per uno spento Palladino, per poco non lo fa rimpiangere).

Amauri 6 – Parte bene, poi a causa della condizione fisica rallenta un pò. Mostra però tanta voglia di mettersi in mostra e una buona intesa con Giovinco.

Giovinco 6 – Partenza da campione: dribbling, assist, conclusioni in porta. Cala alla distanza e la squadra ne risente.

Marino 5 – I tifosi chiedono la sua testa e a dire il vero stasera dalla panchina non ha fatto nulla per provare a vincere l’incontro.

LECCE 

Rosati 7 – Para tutto e di più: il suo nome è inciso sulla vittoria.

Tomovic 6 – All’inizio soffre Modesto, poi riesce a prendergli le misure e chiude ogni varco.

Ferrario 6.5 – Che duello con Amauri: finisce in pareggio ma almeno il brasiliano non fa danni.

Fabiano 6 – Partita di sostanza: tiene la posizione e non commette errori.

Brivio 5.5 – Se Zaccardo è uno dei più pericolosi qualche colpa ce l’ha anche lui: non copre bene la sua zona di campo e non si fa vedere quasi mai in avanti.

Munari 5.5 – Soffre troppo in mezzo al campo il Lecce in avvio di partita: meglio nella ripresa ma comunque sempre in affanno.

Vives 6 – Recupera palloni su palloni: il baluardo del centrocampo salentino.

Grossmuller 5.5 – Alterna prestazioni positive ad altre meno: oggi gli tocca una prestazione sotto la sufficienza.

Olivera 6.5 – Si vede subito che è ispirato e l’assist che serve a Chevanton dimostra che quando vuole ha numeri importanti.

Piatti 5.5 – Poco propositivo, poco determinato: ha la tecnica per fare bene ma stasera gli sono mancati voglia e fisico (dal 22′ st Jeda 5.5 – De Canio lo butta nella mischia per vincere il match ma lui non riesce mai a rendersi pericoloso).

Corvia 5 – Pochi palloni giocabili: praticamente non si vede per tutto il tempo in cui rimane in campo. (dal 31′ st Chevanton 7 – Un gol per mettere a tacere le polemiche. I bravi giocatori fanno così: lasciano parlare il campo.

De Canio 7 – Lascia da parte l’orgoglio e getta nella mischia Chevanton per vincere la partita: il risultato lo premia.

Arbitro Russo 6 – Un solo dubbio su un rigore reclamato dal Lecce: per il resto gara gestita con facilità-

Parma (4-3-3): Mirante; Zaccardo, Paci, Lucarelli, Modesto; Galloppa (27’st Valiani), Dzemaili (41’st Morrone), Candreva; Palladino (16’st Bojinov), Amauri, Giovinco. A disposizione: Pavarini, Paletta, Gobbi, Angelo. All. Marino
Lecce (4-3-2-1): Rosati; Tomovic, Ferrario, Fabiano, Brivio; Munari, Vives, Grossmuller (43’st Giacomazzi); Piatti (22’st Jeda), Olivera; Corvia (31’st Chevanton). A disposizione: Benassi, Gustavo, Mesbah, Bertolacci. All. De Canio.


Arbitro: Russo di Nola

Marcatore: 46’st Chevanton

Ammoniti: Lucarelli, Candreva, Chevanton (L)

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *