Parma-Milan, Allegri: “Pazzini potrebbe riposare, Con Berlusconi non ho parlato”

PARMA MILAN CONFERENZA ALLEGRI / MILANO – Prima di trasferirsi con la squadra a Parma per il match di campionato di domani, il tecnico del Milan Massimiliano Allegri fa il punto della situazione in conferenza: “El Shaarawy è molto migliorato, è un ragazzo con grandi qualità ma ha pur sempre 19 anni e deve capire che la forza dei grandi giocatori è quella di rimanere ad alti livelli per tanto tempo, quindi bisogna farsi scivolare le cose addosso. Per un giovane questo è difficile”.

FORMAZIONE – “Prima dell’unico allenamento tra una partita e l’altra dobbiamo valutare alcuni giocatori che hanno sempre giocato come Pazzini, Emanuelson eccetera. Boateng sicuramente rientrerà. Pazzini ha sempre giocato per ora, e non era più abituato a farlo. Bojan potrebbe partire titolare, sono soddisfatto di ciò che sta facendo”.

ERRORI – Sul match col Cagliari: “E’ chiaro che dobbiamo correggere ancora molto rispetto a quanto fatto vedere mercoledì, soprattutto la gestione della palla che era stata migliore a Udine. Il terreno di ‘San Siro’ non ci agevola in questo”. Sull’avversario: “Il Parma è molto organizzato, esperto in difesa e forte in avanti con Amauri e Pabon che ha un buon tiro. La stanchezza ci sarà da parte nostra e loro. Più che mai saranno determinanti coloro che subentreranno quando i ritmi saranno calati. Bisogna innanzi tutto iniziare a non prendere gol in trasferta”.

MODULO Berlusconi propone il ‘4-2-fantasia’: “Giocar bene non è una questione di modulo. Dobbiamo essere compatti, non disunirsi, e poi i numeri dicono che per vincere devi subire pochi gol, quindi la difesa è un elemento chiave. Il ruolo dell’allenatore è quello di costruire un gruppo che lavora unito per realizzare qualcosa di importante. Il presidente comunque non l’ho sentito dopo il Cagliari. Contava vincere e abbiamo vinto. Il campionato? La Juve è nettamente favorita, il Napoli le sta dietro e poi ci sono Lazio, Roma e Inter“.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *