Glasgow Rangers, il presidente: “Tifosi, ci dispiace”

GLASGOW RANGERS PRESIDENTE SCUSA TIFOSI / GLASGOW (Scozia) – “Ci dispiace“: si intitola così l’ultimo comunicato ufficiale del presidente dei Glasgow Rangers, Malcolm Murray. La società scozzese non è riuscita ad iscriversi nella stagione 2012/13 del massimo campionato, e rischia seriamente di scomparire per debiti. Questo il riassunto del comunicato di Murray per i tifosi: “Gli ultimi mesi sono stati difficili per tutti noi. I tifosi sono stati magnifici nel supportarci. Gli eventi in corso hanno gettato in pasto alla crisi l’intero movimento calcistico scozzese, e se lo staff e i giocatori non hanno nulla da scusare, il club deve chiedere scusa ai tifosi: è giusto che qualcuno dei Rangers esprima il nostro dolore, il nostro rimpianto. Vogliamo ricostruire i Rangers ed assicurare un ruolo benefico al calcio, all’economia e alla vita scozzesi. Alcune persone hanno fallito miseramente nell’agire con responsabilità alla guida dei Rangers, e chi ne è ora al comando vuole che il club vada avanti, ma non potremo farlo finché non avremo identificato quanto dannosa sia stata la crisi del nostro club nei confronti del calcio”.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *