Mercato Roma: ESCLUSIVO Sella su Luis Enrique, Montella, Zeman, Palacio…

Ezio Sella (Getty Images)

CALCIOMERCATO ROMA, ESCLUSIVO EZIO SELLA / ROMA – Potrebbe essere Rodrigo Palacio il primo vero rinforzo della Roma in vista della prossima stagione. Ai microfoni di RadioCalciomercato.it, web radio ufficiale di Calciomercato.it, è intervenuto l’ex vice-allenatore al Genoa e alla Roma, Ezio Sella, per commentare questi rumors di mercato e parlare di altro ancora.

PANCHINA GIALLOROSSA – “Luis Enrique ha cercato in tutti i modi di trasmettere alla Roma la filosofia del suo calcio, anche se in Italia la realtà è ben diversa. Qui da noi c’è molta più pressione e anche la panchina del Chievo scotta tantissimo. Anche altri allenatori stranieri avrebbero trovato delle difficoltà, ma credo che alla fine Luis Enrique abbia fatto un buon lavoro, nonostante la rosa non all’altezza. Non è un anno da buttare, c’è una base importante, a cui vanno aggiunti ora innesti di spessore. Il tecnico asturiano si è comportato sempre in maniera corretta, ecco perché tutto lo spogliatoio giallorosso ha una ottima considerazione di lui”.

MONTELLA – “Ha dimostrato di avere le idee chiare su quello che voleva. Anche a Catania ha confermato di saperci fare e il risultato ottenuto a fine stagione con gli etnei è importante. Se gli danno la possibilità, il tempo e gli strumenti giusti, Montella farà bene a Roma“.

PALACIO E LAVEZZI – “Palacio ha caratteristiche diverse da quelle dell’attaccante del Napoli. Rodrigo segna tanto, a differenza del Pocho, e ha dalla sua una maggiore qualità. Lavezzi è un giocatore più dinamico, ma potrebbe essere sostituito al meglio da Palacio. Non dimentichiamoci che la punta del Genoa gioca ad alti livelli da tempo ed è costante nel suo rendimento. Il Napoli ci guadagnerebbe per quel che riguarda la realizzazione e la qualità con l’arrivo dell’ex Boca”.

BORINI – “Credo che Borini, per caratteristiche, possa partecipare agli Europei. Il giocatore della Roma sa attaccare gli spazi, sacrificarsi in copertura ed è molto duttile. Un giocatore come lui può ritornare utile alla Nazionale di Prandelli”.

ZEMAN – “Ho avuto la fortuna di lavorare con lui per due stagioni alla Roma. Zdenek è una persona eccezionale, che ama il suo lavoro ma soprattutto si diverte. Sono sempre stato convinto delle sue qualità e le vittorie di Pescara mi stanno dando ragione. Per il modo di proporre calcio, Zeman è inimitabile. Tutti i grandi allenatori esistenti sono cresciuti grazie agli insegnamenti del maestro boemo. Il suo calcio è sempre lo stesso, dai tempi di Licata a oggi”.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *