Calciomercato Inter e Napoli, esclusivo Kudinov: “Mazzarri all’Anzhi? Spero per lui di no. Spalletti? Ha rinnovato ma…”

CALCIOMERCATO INTER NAPOLI ESCLUSIVO KUDINOV / ROMA – Da qualche anno a questa parte ormai il calcio russo ha cominciato a dominare il mercato grazie ai soldi in possesso delle squadre più importanti, a maggior ragione da quando l’Anzhi ha palesato i suoi grandi progetti acquistando Eto’o e assumendo Hiddink come allenatore. Ma i risultati sul campo, apparte gli ottavi di finale in Champions dello Zenit di Spalletti, non si vedono ancora. Per parlare di questo e dei movimenti di mercato che interessano club italiani la redazione di RadioCalciomercato.it, la web radio ufficiale di Calciomercato.it, ha contattato in esclusiva Giorgio Kudinov, corrispondente in Russia della ‘Gazzetta dello Sport’. Ecco cosa ci ha rivelato il giornalista:

FUTURO MAZZARRI – L’allenatore del Napoli è stato accostato proprio all’Anzhi, che sembra già vicino a separarsi da Guus Hiddink: “Io auguro a Mazzarri di non andarci, il suo nome è uscito anche per il Rubin, ma io penso che sia troppo bravo per andare a lavorare in Russia. Poi nemmeno è troppo conosciuto da quelle parti, quindi non credo che l’Anzhi avrebbe voglia di sostituire Hiddink con lui bensì con un nome altrettanto roboante. D’altra parte la squadra non è competitiva, l’arrivo di Eto’o non è stato sufficiente perchè un solo giocatore non fa mai la differenza. Il camerunense è a secco di gol da moltisimo tempo, e questo è un chiaro segnale”.

LAVEZZI – “Quello che so di sicuro è che lo voleva Spalletti allo Zenit, e penso che lo voglia ancora, ma bisogna capire quale sia la sua volontà, se di restare a Napoli o di andare in un’altra squadra ancora, non è facile che approdi alla corte del tecnico ex Roma”.

SNEIJDER E KRASIC – “Per quanto riguarda Krasic c’è stato un contatto tra Juve e Zenit ma i russi lo volevano in prestito e lui ha rifiutato, secondo me sbagliando visto che non va mai neanche in panchina. Loro non lo vogliono comprare e la Juve non lo vuole dare in prestito. Anche per Sneijder lo Zenit ci aveva provato, ma l’olandese ha detto di non essere interessato. L’interesse dell’Anzhi non era una notizia vera, quella dello Zenit si, ma Spalletti non voleva offrire uno stipendio faraonico. Per una squadra che da due anni vince il campionato un Hamsik o uno Sneijder sarebbero perfetti, perchè per fare un ulteriore salto di qualità ci vuole un rinnovamento. Mancano giocatori con esperienza a livello internazionale, finchè non ne arrivano due o tre Luciano sa bene di non poter migliorare ulteriormente”.

SPALLETTI – Il rinnovo del tecnico toscano non ha chiuso le porte ad una sua eventuale partenza: “Spalletti ha rinnovato, ma sa bene quali sono i limiti della sua squadra. Gli danno tanti soldi, ma se si presentasse l’Inter o il Milan come farebbe un italiano a dire di no? Sicuramente prenderebbe in considerazione la proposta, anche perchè ha già vinto uno scudetto e ne sta per vincere un altro, ora che può fare? Secondo me non rifiuterebbe neanche la Nazionale russa. Non escluso che lasci lo Zenit, ma non per forza per tornare in Italia”.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *