Fantacalcio, venticinquesima giornata: i consigli della redazione

FANTACALCIO VENTICINQUESIMA GIORNATA / ROMA – E’ il turno di Milan-Juventus e molti fantacalcisti si staranno chiedendo quale sia la formazione giusta da mettere in campo per questa venticinquesima giornata del campionato di Serie A. Come sempre, la redazione di Calciomercato.it vi fornisce alcuni interessanti consigli sui giocatori da scegliere e quelli da escludere, analizzando partita dopo partita.

GENOA-PARMA (sabato ore 18.00)

Consigliabile, per quanto riguarda la squadra ospitante, il solito Rodrigo Palacio, che in assenza di Gilardino sarà ancor più il faro dell’attacco genoano. Rischiosa la scelta di puntare su Frey, dato che la difesa del ‘Grifone’ è solita regalare più di qualche palla gol agli avversari. Tra i ducali, oltre al solito Giovinco, si può ipotizzare il ritorno al gol di Sergio Floccari, ex della partita, e la buona prestazione in difesa di Zaccardo. Sconsigliabile anche in questo caso scegliere il portiere Mirante, vista la straordinaria vena degli attaccanti del Genoa in zona gol.

MILAN-JUVENTUS (sabato ore 20.45)

In assenza di Ibrahimovic, come l’anno scorso l’uomo decisivo nelle grandi sfide potrebbe essere Pato, ma attenzione alla mira di Robinho che sembra essere corretta rispetto a poco tempo fa. Consiglio anche Muntari, il suo magico momento potrebbe continuare. Non prenderei invece Mesbah, non abituato a certi palcoscenici, ed Emanuelson, che potrebbe risentire del gioco aggressivo dei bianconeri. Nelle fila juventine come non scommettere sulla carica di Pirlo nella sera del suo ritorno a ‘San Siro’, ma non sottovalutate il sempre decisivo Marchisio, e il terzino avvezzo all’assist Lichtsteiner. Rischioso puntare su Vucinic, ma il montenegrino sa come fare a essere decisivo in certe serate.

ATALANTA-ROMA

Consiglio di puntare sul ritorno al gol di Germain Denis e sulla saggezza tattica in mezzo al campo di Cigarini. Rischioso puntare su Moralez, eviterei di affidarmi a Stendardo. Tra i giallorossi invece c’è Osvaldo: sia lui che Borini sono molto abili in zona realizzativa. Suggestivo affidarsi alle punizioni di Pjanic, mentre chi evitare va cercato nella linea difensiva di Luis Enrique, ovvero Kjaer e Josè Angel.

CAGLIARI-LECCE

Il Cagliari è reduce dal pareggio a reti bianche in casa dell’Udinese, ma al ‘Sant’Elia’ difficilmente potrebbe rimanere senza reti, quindi punterei forte su Pinilla e sugli assist di Cossu. Anche dietro nomi interessanti, primo tra tutti quello di Davide Astori. Grande euforia invece tra i salentini dopo la vittoria per 4-1 sul Siena. Muriel e Cuadrado hanno tutta la voglia, e le possibilità, di continuare a stupire, ma non sottovalutate il solito Di Michele. Sconsiglio invece Carrozzieri e Delvecchio, che potrebbe con la sua grinta inciampare in un cartellino giallo.

CATANIA-NOVARA

Reduce dalla vittoria infrasettimanale sul campo del Siena, il Catania dovrà fare a meno del gioiellino Barrientos fermo ai box insieme a Izco. Punterei forte su Bergessio e sul ‘Papu’ Gomez, che con le sue accelerate può far male alla retroguardia piemontese. L’infallibile Lodi è sempre e comunque consigliabile, così come Legrottaglie, che più volte in questa stagione è andato ben al di sopra della sufficienza. Nel Novara occhio a Mascara e alla sua voglia di segnare il gol dell’ex. Per chi volesse andare sul sicuro, Marco Rigoni è l’ipotesi giusta: anche quando la squadra perde lui è sempre il solo a sfornare prestazioni ineccepibili.

CHIEVO-CESENA

Reduce dalla grande prestazione in casa del Genoa, il Chievo ha tutte le possibilità di proseguire la striscia positiva contro un Cesena che occupa l’ultimo posto in graduatoria. Paloschi e Pellissier hanno quindi buone chances di realizzazione, mentre Sorrentino è un portiere affidabile aiutato da una difesa sempre molto concentrata. Il Cesena punta molto sulla coppia Iaquinta-Mutu, ma sconsiglierei Santana che potrebbe facilmente non trovare lo spazio giusto per le sue giocate.

SIENA-PALERMO

Al ‘Franchi’ i bianconeri devono a tutti i costi riscattare le ultime sconfitte e si trovano di fronte un avversario che in trasferta ha sempre faticato. Calaiò, che in passato ha già deciso questo incontro, sarà squalificato, quindi il giocatore su cui puntare forte diventa Mattia Destro. Interessante anche la scommessa Brienza. Il palermo, dal canto suo, ha rispolverato un Budan in grandissima forma, da prendere insieme al solito Fabrizio Miccoli. Ilicic, in trasferta, ha sino ad ora sempre deluso. Per il centrocampo consiglio Massimo Donati, che ha dato geometrie tattiche a tutto il reparto dal suo arrivo.

BOLOGNA-UDINESE (ore 20.45)

Due vittorie fantastiche contro Inter e Fiorentina in una sola settimana legittimano i tifosi del Bologna a credere nella ‘tripletta’. Obbligatorio puntare su Di Vaio e Ramirez, ma l’Udinese è rinvigorita dal successo contro il Paok e, seppur senza Di Natale, è molto pericolosa in zona gol con Floro Flores. Domizzi sarà rigorista causa l’assenza del numero 10 friulano, per la difesa è quindi un ottimo tassello su cui puntare, così come Armero per il centrocampo. Eviterei di scommettere du Perez, centrocampista dal cartellino facile.

LAZIO-FIORENTINA (ore 20.45)

Una Lazio in piena crisi arriva a giocarsi una fetta della stagione all’Olimpico’ contro una Fiorentina che attraversa lo stesso identico periodo. Il riscatto di Klose e Jovetic può essere la scelta vincente, tra i biancocelesti torna Mauri, mentre Ledesma difficilmente fornisce prove al di sotto del 6. Nelle fila viola eviterei di puntare su un Montolivo che di recente ha deluso molto il pubblico del ‘Franchi’, e su De Silvestri che, preso dalla grinta dell’ex, potrebbe prendersi un cartellino.

NAPOLI-INTER (ore 20.45)

Reduci da una settimana che non poteva essere più diversa l’una dall’altra, Napoli e Inter si ritrovano al ‘San Paolo’, campo storicamente difficile per i colori nerazzurri. Cavani non is ferma più, ma la forma di Lavezzi mette il ‘Pocho’ in cima alla lista dei consigliati per questo match. Benissimo nelle ultime gare anche Gargano, mentre Pandev potrebbe trovare il gol dell’ex. Inler si sta riscattando, ma non sembra ancora un giocatore che può fare la differenza. Tra i nerazzurri sceglierei Milito, rimasto fuori dalla partita con il Marsiglia e pertanto più voglioso di riscatto. 

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *