Champions League, De Laurentiis si affida ai tifosi e a San Gennaro

Edinson Cavani ed Ezequiel Lavezzi

NAPOLI CHELSEA CHAMPIONS LEAGUE DE LAURENTIIS / NAPOLI – Da quando il nome del Chelsea è uscito dall’urna di Nyon come avversario del Napoli negli ottavi di Champions League sotto al Vesuvio non riescono a pensare ad altro. Ora l’attesa è finalmente finita: domani nella fantastica cornice di un San Paolo esaurito gli uomini di Mazzarri sfideranno i Blues di Villas Boas per proseguire il sogno europeo. Senza dimenticare di cosa sia figlio questo Napoli: a ricordarlo a tutti è direttamente Aurelio De Laurentiis. “Siamo all’appuntamento con una partita storica. – le parole del patron al ‘Corriere dello Sport’ – Il mio Napoli è figlio di un foglio di carta, ciò che mi venne consegnato quando andai in Tribunale a rilevarlo dalla Fallimentare. Ripenso sempre a queste otto fantastiche stagioni: ho ricevuto tanto e sono grato a questi tifosi, la nostra vera forza. Eravamo nulla, ora siamo tra le prime sedici d’Europa. C’è stato un Napoli indimenticabile, quello di Maradona, Careca e Giordano: noi lo teniamo lì, senza avere la pretesa di fare paragoni o accostamenti. Oggi ci godiamo orgogliosamente quello che stiamo costruendo”.

Questo Chelsea non sembra essere ostacolo insormontabile: tanti tifosi già sognano i quarti. “Sino a venerdì anche noi eravamo in crisi per qualcuno… Il Chelsea ha talenti autentici e di esperienza: io non ci casco! In verità abbiamo almeno due vantaggi: i 60mila del San Paolo e San Gennaro, che è il tredisimo uomo in campo. Nel calcio si vince e si perde ma il nostro pubblico sa bene come comportarsi. Dimostreremo chi siamo, perchè questa gente ha nel suo codice genetico la signorilità”.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *