Nazionale, Prandelli: “Allenatori troppo gelosi. Caso Osvaldo? Brava Roma”

NAZIONALE PRANDELLI / COVERCIANO – Il ct dell’Italia Cesare Prandelli ha preso parola a margine del seminario Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana)-Figc in corso a Coverciano per rinnovare i suoi complimenti alla Roma per come ha gestito il caso Osvaldo: “Codice etico? Quando abbiamo iniziato questo percorso gli obiettivi erano riavvicinare la gente alla nazionale e se un giocatore si comporta in maniera non corretta è giusto che non venga convocato. Nel mondo del calcio poi le cose sono esasperate. Volevo fare i complimenti ai dirigenti della Roma, per il caso Osvaldo. Non lo hanno convocato ed hanno fatto un lavoro per tutti, dovrebbe essere facile seguire questo comportamento. Avere dirigenti consapevoli puo’ essere un vantaggio”.

Il tecnico degli azzurri poi lamenta la troppa riservatezza in chiave tattica di molti suoi colleghi: “Con gli allenatori di club dal punto di vista umano c’è un rapporto cordiale con tutti. Dal punto di vista tecnico non c’è, tutti sono gelosi delle proprie conoscenze e gelosi di gestire il gruppo, non c’è desiderio di aprirsi. Più passa il tempo e più invece capisci che dovresti regalare conoscenza…”.

A.B.

 

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *