Mercato Udinese, Lecce e Cagliari: quattro colombiani alla ribalta

Muriel e Cuadrado (Getty Images)

CALCIOMERCATO COLOMBIA ARMERO CUADRADO MURIEL IBARBO / ROMA – Tutti noi ricordiamo le esultanze di Faustino “Tino” Asprilla, il tacco e la follia di Higuita, la chioma riccioluta di Carlos Valderrama e la triste storia di Escobar. Il calcio in Colombia, come in tutto il Sud America, è qualcosa di più di un semplice sport ed è stato colorato negli anni dalle imprese e le gesta di particolari e bizzarri personaggi. Abbiamo esordito citando il passato, ma il nostro campionato sta scoprendo, giornata dopo giornata, i nuovi prodotti del calcio colombiano, forse più professionali rispetto ai loro antenati. Dallo scorso anno ad Udine gioca, si diverte e convince Pablo Armero, punto di riferimento della formazione di Guidolin. Calciatore versatile che potremmo definire come un jolly della fascia sinistra, capace di rendere ottimamente sia come esterno alto che basso. Titolare nel club e nella Nazionale viene apprezzato per la potenza fisica e per la capacità balistica nei tiri dalla distanza. Sempre dell’Udinese, ma oggi in prestito al Lecce, è Juan Guillermo Cuadrado attaccante esterno di 23 anni. Cresciuto nell’Independiente Medellin, ha ricoperto in passato i ruoli di difensore e centrocampista. Anch’egli molto duttile ha esordito già nel 2009 con la selezione maggiore partecipando inoltre all’ultima Coppa America.

Nel Salento, nel frattempo, si sono accorti da poco anche di Luis Muriel, classe 1991, attaccante rapido e scattante. La scintilla è scoccata grazie alla perla incastonata nella porta del Napoli, dribbling secco e palla in rete sul palo lontano. L’Italia applaude e lui cresce: 178 cm, 79 kg per un fisico leggero ma velocissimo. Ottima tecnica, ama dialogare con i compagni e suggerire l’ultimo passaggio. Nasce seconda punta, ma può svolgere tutti i ruoli nel reparto offensivo. L’Udinese, che lo aveva acquistato negli scorsi anni, sembra intenzionata a riportarlo in Friuli a tutti i costi. Sotto l’occhio dei migliori osservatori è finito anche Victor Ibarbo, gioiellino del Cagliari targato Cellino. Grande fisico, potenza e forza le caratteristiche principali. Ama inserirsi negli spazi e battagliare con i difensori avversari. Sa giocare anche per la squadra, tenendo palla e agendo di sponda. Una scommessa che potrebbe rilevarsi un successo, chiedere informazioni alla difesa del Catania. Molti credono nella sua prossima e definitiva esplosione. Concludendo, Armero e Cuadrado, Muriel e Ibarbo, si candidano per disegnare un futuro radioso del calcio colombiano. Il campo li attende…

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *