PAGELLE E TABELLINO DI LECCE-NOVARA

PAGELLE E TABELLINO LECCE-NOVARA / LECCE – Allo stadio “Via del Mare”, termina
1-1 lo scontro salvezza tra i padroni di casa del Lecce ed il Novara. Per le due squadre, un punto a testa che
non può soddisfare i due allenatori. In attacco, Di Francesco concede l’ennesima fiducia a Corvia
ma il centravanti romano fornisce una prestazione assolutamente non convincente. Sempre tra i
giallorossi, buone prestazioni invece da parte di Carrozzieri, un muro in difesa, e di Strasser,
autore del momentaneo 1 a 0. Tra gli ospiti, male Jeda, ma ci pensa Rigoni a pareggiare i conti.

LECCE

Benassi 6,5 – Molto reattivo quando deve rimediare a qualche erroraccio in disimpegno della sua

retroguardia.

Oddo 5,5 – Nella sua zona di competenza agisce Rigoni ed il trentaquattrenne ex Milan fatica non

poco a contenere le giocate dell’avversario. Sul finale di gara, agisce sistematicamente da ala destra

lasciando spesso sguarnita la sua zona del campo.

Esposito sv – Pronti via e prende una testata in uno scontro di gioco. Ancora in confusione, si

rende protagonista di uno sciagurato retropassaggio che per poco non si tramuta in goal per la

squadra avversaria. Capisce di non essere al 100% e chiede il cambio. Dal 15’ Tomovic 5,5 – Non

impeccabile in fase di marcatura. Nel primo tempo, salta in maniera scomposta nella sua area

colpendo col pugno il pallone. Fortunatamente per lui, l’arbitro non vede il tocco.

Carrozzieri 7 – Leader assoluto della retroguardia giallorossa. E’ sempre attentissimo nelle

chiusure difensive sugli attaccanti del Novara, anche quando è costretto agli straordinari dai suoi

compagni di reparto.

Mesbah 5 – La sua partita non sarebbe neanche così disastrosa ma l’algerino è davvero troppo

ingenuo quando stende in scivolata Rigoni all’interno dell’area di rigore.

Cuadrado 6 – Il velocissimo laterale colombiano è sempre un pericolo quando spinge sulla fascia

destra. Regala a Strasser l’assist del momentaneo vantaggio leccese.

Giandonato 6 – Il giovane centrocampista di proprietà della Juventus interrompe, con ogni mezzo e

ad ogni costo, le ripartenze dei centrocampisti ospiti. Esce stremato fisicamente. Dal 74’ Pasquato

sv.

Strasser 6,5 – Svolge bene la sua mansione principale, quella cioè di interrompere le azioni

avversarie. Si concede una sortita offensiva e realizza, di testa, il goal del vantaggio.

Olivera 5,5 – Nel primo tempo non riesce mai a trovare lo spunto giusto per saltare l’uomo. Meglio

in chiusura di gara, quando saltano gli schemi, le squadre si allungano e aumentano gli spazi.

Bertolacci 6,5 – Inizialmente fatica a trovare la posizione ideale, ma col passare dei minuti acquista

sicurezza e autorità. Dà il là all’azione dell’1 a 0 e fornisce un assist delizioso per Corvia in apertura

di secondo tempo. Spreca, nel finale, una ghiotta occasione.

Corvia 5 – Ha l’attenuante di mettere in campo tutto l’impegno possibile e di giocare, spesso,

troppo isolato davanti. Quando, però, i suoi compagni di squadra riescono a servirlo in posizione

molto favorevole, il centravanti romano spreca malamente. Esce tra i fischi del suo pubblico. Dal

56’ Muriel 6,5 – Con la sua velocità ed il morbido tocco di palla conferisce grande verve all’attacco

leccese. Fontana gli nega, però, il goal.

All. Di Francesco 6 – Senza diversi giocatori a disposizione, l’allenatore ex Pescara prova a dare

una scossa alla sua classifica dando le chiavi della gara in mano a Bertolacci. I suoi uomini ce la

mettono tutta, ma la vittoria non arriva.

 

NOVARA

Fontana 7 – Nel primo tempo non viene quasi mai chiamato in causa. Bravissimo, nella seconda

frazione, quando si oppone efficacemente sulle conclusioni pericolose di Corvia, Strasser e Muriel.

Morganella 6,5 – Si spinge, raramente ma bene, in avanti ma fa un gran lavoro di copertura sulle

folate offensive avversarie. Qualche responsabilità sul goal leccese, quando si perde Strasser.

Paci 6,5 – Molto attento in difesa e sicuro negli anticipi. Dalla sua parte, Corvia trova un avversario

scomodissimo. La velocità di Muriel, invece, gli crea maggiori problemi e lo costringe alla

sostituzione in preda ai crampi. Dal 66’ Dellafiore sv.

Centurioni 6 – L’esperto difensore, capitano questo pomeriggio, comanda con autorevolezza il

reparto.

Gemiti 6 – Si propone raramente nella metà campo del Lecce ma, quando lo fa, mette in difficoltà la

difesa avversaria con i suoi cross tagliatissimi.

Marianini 6 – Partita senza infamia e senza lode per il centrocampista toscano.

Porcari 6 – Si prende cura di Bertolacci e limita, come può, le giocate del centrocampista romano.

Rigoni M. 7 – Molto mobile sull’out di sinistra e su tutto il fronte offensivo, dai suoi piedi partono

le migliori azioni del Novara. Si conquista e realizza con freddezza il rigore del pareggio.

Mazzarani 6,5 – Gioca dietro le due punte, si distingue per alcuni interessanti inserimenti senza

palla in area avversaria. Dal 80’ Giorgi sv.

Jeda 5 – Assolutamente insufficiente la prestazione del brasiliano. Tesser lo lascia in campo per

tutti i 90 minuti ma l’ex della partita, lento e svogliato, tradisce la fiducia del mister non risultando

mai incisivo e pericoloso.

Meggiorini 6,5 – Partita, come al solito, di gran volontà per l’attaccante in prestito dal Genoa. Trova

una rete fantastica in rovesciata sul finire del primo tempo ma il guardalinee gli strozza in gola

l’urlo del goal segnalando un fuorigioco molto dubbio.

All. Tesser 5,5 – La sua squadra gioca bene nel primo tempo ma, dopo l’intervallo, sparisce dal

campo subendo costantemente l’iniziativa leccese. Toglie dal campo Meggiorini, molto vivace,

preferendogli Jeda, impalpabile per tutti i 90’ di gioco.

Arbitro Romeo 5,5 – Al 35’ non vede Tomovic che, nel tentativo di contrastare Mazzarani, tocca

il pallone col pugno nella sua area: c’erano tutti gli estremi per sanzionare la massima punizione.

5 minuti dopo, Meggiorini trasforma in rete una splendida rovesciata ma il guardalinee solleva la

bandierina per segnalare un fuorigioco che appare molto dubbio. Nessun dubbio, invece, sulla scelta

del fischietto di Casale Monferrato in occasione del fallo da rigore di Mesbah su Rigoni.

TABELLINO

LECCE-NOVARA 1-1

Lecce (4-4-1-1): Benassi; Oddo, Esposito (dal 15’ Tomovic), Carrozzieri, Mesbah; Cuadrado,
Giandonato (dal 74’ Pasquato), Strasser, Olivera; Bertolacci; Corvia (dal 56’ Muriel). All. Di
Francesco.

Novara (4-3-1-2): Fontana; Morganella, Paci (dal 66’ Dellafiore), Centurioni, Gemiti; Marianini,
Porcari, Rigoni M.; Mazzarani (dal 80’ Giorgi); Jeda, Meggiorini (dal 69’ Radovanovic). All.
Tesser.

Arbitro: Romeo.

Marcatori: 32’ Strasser (L), 44’ Rigoni (rig) (N).

Ammoniti: 13’ Marianini (N), 34’ Carrozzieri (L), 43’ Mesbah (L), 70’ Giandonato (L), 91 Oddo (L)

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *