Roma, Bojan: “Totti fenomeno, bravo Luis Enrique. E sul derby…”

Bojan Krkic (Getty Images)

LAZIO-ROMA BOJAN SU TOTTI LUIS ENRIQUE DERBY / ROMA – Dalla cantera alla prima squadra sempre con una sola maglia per Bojan Krkic. La stessa che lo ha visto esordire da 17enne, diventando il più giovane calciatore ad esordire nella Liga ed in Champions League. Sempre al fianco di grandi campioni: da Xavi ad Iniesta, passando per Ronaldinho, Eto’o e Messi. Una nuova avventura è iniziata per il giovane attaccante iberico che, dopo quattro anni di blaugrana, approda alla Roma. Un cambio di vita che sembra andare a genio al giovane centravanti, così come spiega al quotidiano spagnolo ‘Sport’, dove lo stesso Bojan parla di come sia rimasto affascinato dal carisma di Totti, di Luis Enrique e dalle aspettative del Derby. È questa la cosa che l’ha impressionato di più: “Totti mi ha colpito. E’ stato e continua ad essere un giocatore molto importante: gioca da prima che io nascessi… Nello spogliatoio è carismatico, ti dà subito l’impressione di non essere una persona normale, è speciale ed è impressionante quanto la gente lo ama”. Sul neo tecnico giallorosso: “Se la filosofia Luis Enrique è adatta al calcio italiano? Credo di sì e sta andando molto bene. I risultati stanno arrivando.: abbiamo conquistato due vittorie consecutive e con l’Atalanta abbiamo giocato molto bene. Non dimenticate che questo è solo l’inizio”. Ultime battute sulla gara contro la Lazio: “Il derby è una partita speciale, più di Barcellona-Real Madrid e tutti ne parlano e ci chiedono di vincere. In un Clasico il Camp Nou è tutto del Barça, qui allo stadio ci sono tutte e due le tifoserie: è molto più intenso. Non è una partita che vale solo tre punti, vorrei poter dire che ho vissuto un derby romano”.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *