Nazionale, Nocerino su paragone con Gattuso e gioco di Prandelli

NOCERINO CONFERENZA STAMPA / COVERCIANO – Guai a paragonare Nocerino a Gattuso. Nella conferenza stampa tenutasi oggi a Coverciano l’ultimo arrivato in casa Milan ha voluto essere chiaro: “Io non sono Gattuso, io e lui abbiamo diversi modi di interpretare il gioco. A me piace attaccare gli spazi e fare gol, non mi piace stare fermo. E nessuno mi chiede di fare quello -assicura l’ex Palermo-.  Gattuso è un grandissimo, uno dei più forti centrocampisti al mondo, un giocatore di assoluto livello, secondo me inarrivabile. Però io sono totalmente diverso, non gioco come lui. Io non sono il nuovo Gattuso, non l’ho mai detto. Al Milan non gioco per sostituire Gattuso o Flamini, a centrocampo posso ricoprire diversi ruoli. Sono andato lì per rendermi utile e fare quello che mi viene chiesto”.

Dopo questa parentesi da leggersi inevitabilmente in chiave polemica, Nocerino si è soffermato a parlare dei notevoli progressi compiuti dall’Italia: “Speriamo di continuare così. Giochiamo con piacere, ci divertiamo, corriamo, giochiamo tanto la palla… E’ un’idea di gioco molto buona, considerato anche i risultati nel girone di qualificazione. Quando una squadra si diverte è tutto più sempice, va dato merito al mister per la coesione del gruppo e la continuità di gioco“.

A.B.

 

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *