LE PAGELLE DI ROMA-JUVENTUS

PAGELLE ROMA JUVENTUS / ROMA – La Juventus espugna l’Olimpico grazie a un insuperabile Storari, che con almeno tre interventi si aggiudica la palma di migliore in campo. Totti e Menez a intermittenza, come tutta la Roma.

ROMA

Doni 6.5 – Impegnato pochissime volte, si fa trovare pronto. Non può nulla sulle reti di Krasic e Matri.

Burdisso 6 – Schierato come terzino destro, è timido nei primi minuti di gioco. Cresce alla distanza e si propone anche in fase offensiva. Spostato al centro, regge bene la spinta bianconera. Il migliore della retroguardia giallorossa.

Juan 5 – Dirige con tranquillità il reparto difensivo nella prima frazione. Con l’uscita di Mexes perde sicurezza, responsabile sulla seconda rete bianconera di Matri quando sbaglia il fuorigioco.

Mexes 6 – Chiude bene su Matri e si fa vedere anche in avanti. Proprio nell’ultimo minuto del primo tempo, s’infortuna al ginocchio e deve lasciare il campo in barella. Prova a rientrare in campo, ma riesce a proseguire la gara. (dal 50′ Cassetti 5 – Dalle sue parti Grosso sfonda in occasione dell’0-1)

Riise 5 – Solita spinta su tutta la fascia. Soffre, come spesso gli succede, di qualche piccola amnesia in fase di copertura. Non chiude su Krasic in occasione del primo gol juventino.

Pizarro 5.5 – E’ il geometra del centrocampo giallorosso, tocca moltissimi palloni cercando sempre la verticalizzazione. Cala vistosamente nella ripresa.

De Rossi 5.5 – Va vicino al gol con un tiro dalla distanza ben parato da Storari. Per il resto, solita partita di sostanza. Anche lui, nella seconda frazione, perde lucidità.

Perrotta 5 – Non riesce ad incidere come al solito con i suoi inserimenti (dal 73′ Taddei – s.v.)

Menez 5.5 – Prova qualche accelerazione, ma non si rende mai pericoloso. Spostato dalla fascia al centro, resta imbrigliato nelle folte maglie del centrocampo bianconero. Colpisce una traversa nella ripresa.

Vucinic 6 – Il più pericoloso dei suoi. Ci prova con una percussione centrale e con un tiro dalla distanza che mette i brividi a Storari. Poco incisivo nella ripresa. (dal 73′ Borriello – s.v.)

Totti 5.5 – Al 30′ va vicinissimo al gol con un tiro al volo su assist di Vucinic. Pochi altri spunti degni di nota per il capitano che non si vede quasi mai nella seconda parte di gara.

All. Montella 5.5 – Buona la disposizione in campo della squadra che per metà primo tempo costringe la Juve sulla difensiva. Nella ripresa la formazione capitolina cala e non riesce a controllare le folate juventine.

JUVENTUS

Storari 7.5 – Tre parate fondamentali del portiere bianconero, titolare dell’ultima ora per un attacco febbrile che ha bloccato Buffon. I tifosi giallorossi lo fischiano a ripetizione (vedi Roma-Sampdoria 1-2 dello scorso anno), ma lui si esalta.

Motta 6 – Proposito in fase offensiva, è più attento delle altre volte in fase difensiva, anche se dalle sue parti si rende pericoloso Vucinic. Esce alla fine del primo tempo per infortunio (dal 45′ Grygera 6 – Controlla bene le incursioni di Vucinic)

Barzagli 6.5 – Buona la gara del centrale toscano che sostituisce l’infortunato Chiellini. Controlla con ordine il pacchetto arretrato lasciando poco spazio a capitan Totti.

Bonucci 6 – Si lascia andare a dribbling spericolati da ultimo uomo che potrebbero essere letali. Meglio il suo compagno di reparto.

Grosso 7 – E’ spesso propositivo in avanti e controlla bene anche un Menez discontinuo. Si traveste da assist-man in occasione delle due reti juventine (dall’82’ Sorensen – s.v.)

Krasic 6.5 – Prova qualche percussione delle sue, ma si infrange sempre sul pacchetto arretrato giallorosso non cercando il fraseggio con i compagni. Meglio nella ripresa quando si fa trovare pronto sul cross di Grosso per il gol dell’0-1. (dall’86’ Salihamidzic – s.v.)

Aquilani 6.5 – E’ il faro del centrocampo bianconero, non patisce l’emozione del ritorno all’Olimpico e cerca di dare geometrie alla squadra di Del Neri.

Marchisio 6 – Buona la prestazione del Nazionale di Prandelli che cerca di dare una mano all’isolato Matri.

Melo 6 – Partita di quantità del brasiliano a protezione della difesa juventina. Senza infamia e senza lode.

Pepe 5.5 – Pericoloso al 5′ con un tiro dalla sinistra che termina di poco a lato della porta di Doni, si perde nel corso del match.

Matri 6.5 – Poco assistito dai suoi compagni, cerca di tenere impegnata la retroguardia giallorossa facendo da sponda. Partita di sacrificio dell’ex cagliaritano che, lanciato da Grosso, riesce anche a trovare la via della rete.

All. Del Neri 6.5 – Soffre la pressione della Roma nella prima parte di gara. Molto meglio ad inizio ripresa quando la spinta giallorossa perde d’intensità e la squadra riesce ad esprimersi meglio.

Arbitro Rocchi 6.5 – Sbaglia poco il fischietto toscano, aiutato anche dai protagonisti in campo. Gara molto corretta e ben diretta.

 

TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): Doni; Burdisso, Mexes (50′ Cassetti), Juan, Riise; De Rossi, Pizarro; Mexes, Perrotta (73′ Taddei), Vucinic (73′ Borriello); Totti. A disposizione: Lobont, Rosi, Brighi, Greco. All. Montella.

JUVENTUS (4-3-3): Storari; Motta (45′ Grygera), Bonucci, Barzagli, Grosso (82′ Sorensen); Aquilani, Melo, Marchisio; Krasic (86′ Salihamidzic), Matri, Pepe. A disposizione: Manninger, Giandonato, Libertazzi, Toni. All. Del Neri.

ARBITRO: Rocchi.
NOTE: ammoniti Grosso (J), Pizarro (R), Marchisio (J).

 

Aquilani e Vucinic (Getty Images)
Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *