Roma, Conti: “Montella scommessa vinta”

Bruno Conti (Getty Images)
ROMA CONTI MONTELLA SCOMMESSA VINTA / ROMA – Bruno Conti è intervenuto ai microfoni di “A tutto campo”, trasmissione radiofonica in onda su Radio IES 99.8. Il responsabile dell’area tecnica della Roma ha parlato del derby di domenica scorsa, degli obiettivi stagionali ma anche di cosa è cambiato con l’arrivo di Montella e del futuro suo e della società.

Sul derby vinto e sugli obiettivi stagionali della Roma

E’ stata una partita importante, oltre al valore che ha il derby in sé, per l’atteggiamento avuto. Il nostro obbiettivo è la continuità per raggiungere almeno il quarto posto e la finale di Coppa Italia.

Su Vincenzo Montella

E’ stata una scommessa ma abbiamo visto da subito Vincenzo lavorare moltissimo. Oltre al corso che sta facendo è uno che studia e si aggiorna con la massima voglia e professionalità. Sta portando avanti un grande lavoro, sia dal punto vista tattico che da quello del rapporto con i calciatori. C’erano dei problemi da risolvere; Vincenzo, insieme ad Andreazzoli, è riuscito a dare continuità a questi ragazzi, parlandogli molto anche nei momenti più difficili come dopo la sconfitta in Champions League con lo Shakthar. In questi anni abbiamo perso diversi scudetti per aver interpretato male alcune partite. E’ prematuro parlare di chi verrà dopo Vincenzo; sta lavorando alla grande, da allenatore vero. In futuro si vedrà.

Su Ranieri

Penso che non è bello parlare ora di Ranieri, con lui abbiamo avuto grandi soddisfazioni. Quando ci sono problemi le responsabilità si dividono tra tutti. A Claudio auguro tutto il bene possibile. Noi dobbiamo pensare al presente, entrare in Champions per poter poi concentrarci sul futuro della Roma in questo periodo di grandi cambiamenti.

Sull’importanza del settore giovanile

Un allenatore deve avere la possibilità, nel corso della stagione, di dar spazio ai giovani per fargli capire come funziona il mondo della prima squadra. Vincenzo lo ha fatto fin da subito, sono ragazzi molto interessanti e in futuro sono sicuro che ci potranno dare una grande mano. L’orgoglio che ci da il settore giovanile è immenso, non siamo il Milan o l’Inter e abbiamo fatto molto con risorse inferiori. Le voci che ci arrivano parlano di un futuro societario con una proprietà che punterà molto forte sul settore giovanile: un’organizzazione simile a quella dei grandi club come Manchester United e Barcellona.

Sulla presenza di Bruno Conti nel futuro assetto societario

Mi sembra giusto che la nuova proprietà possa scegliere i suoi collaboratori con la massima tranquillità. Il mio lavoro è sempre stato nel settore giovanile. Da parte mia non mi preoccupo, abbiamo lavorato molto bene e abbiamo ottenuto grandi risultati. Con la nuova presidenza affronteremo il discorso.

Sulle tante polemiche dei tifosi laziali sul laser che ha colpito Muslera

Immagino che cinque derby vinti di seguito siano una soddisfazione enorme per i tifosi. Mi interessa il lavoro sul campo e i risultati, il resto non mi riguarda.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *