Premier League, Manchester United ringrazia Park. Asamoah lancia il Sunderland

ANTICIPI CLASSIFICA PREMIER LEAGUE / Park Ji-Sung consegna i tre punti al Manchester United e fa un bel regalo al suo manager Sir Alex Ferguson per i suoi 24 anni alla guida dei ‘Red Devils’. Una doppietta del sudcoreano consente ai suoi di superare il Wolverhapton ed attenua la delusione per l’ennesimo stop dello sfortunatissimo Hargreaves. Le molte assenze in casa United (Rooney, Nani, Berbatov e Giggs tra gli altri) si fanno sentire, ma il gol dei Park al ’93 rende vano il pareggio dei Wolves firmato Ebanks-Blake. Una doppietta della vecchia conoscenza udinese Asamoah Gyan consente al Sunderland di superare lo Stoke e di raggiungere il Tottenham al quinto posto della Premier League. Un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano, Valon Behrami, sembrava aver firmato il successo del West Ham di Avram Grant in casa del Birmingham. Lo svizzero infatti aveva messo a segno il 2 a 0 dopo il vantaggio di Piquionne, ma gli uomini di McLeish reagiscono e trovano il pari grazie ai gol di Jerome e Ridgewell. Altro due a due quello del Bloomfield Road, dove Blackpool ed Everton ribattono colpo su colpo. Iniziano Eardley e Cahill, finiscono Vaughan e Coleman. E’ Jason Roberts l’uomo del giorno per il Blackburn. L’attaccante 32enne firma la vittoria per 2 a 1 sul Wigan dopo i gol di Pedersen e N’Zogbia. Al Craven Cottage il Fulham di Huges trova il pareggio 5 minuti oltre lo scadere dei 90 regolamentari grazie ad Hangeland che raggiunge l’Aston Villa, passato in vantaggio con il gol di Albrighton.

Sunderland-Stoke 2-0

Blackburn-Wigan 2-1

Birmingham-West Ham 2-2

Blackpool-Everton 2-2

Manchester United-Wolverhampton 2-1

Fulham-Aston Villa 1-1

CLASSIFICA: Chelsea* 25; Manchester Utd 23; Arsenal* 20; Manchester City* 17; Bolton, Tottenham, Sunderland, Wba* 15; Newcastle*, Everton, Blackpool 14; Fulham, Aston Villa 13, Birmingham, Blackburn, Liverpool* 12; Stoke City, Wigan 10; Wolverhampton 9; West Ham 6.

* 1 gara in meno

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *