Calciomercato Inter: esclusivo Sugoni su Guarin, Kucka, Palacio e Juan

Fredy Guarin (Getty Images)

EDITORIALE ALESSANDRO SUGONI / MILANO – L’idea è nata subito dopo la sconfitta di Lecce. Ci serve un centrocampista, proviamo a sondare il Porto per Guarin si sono detti all’Inter. La risposta dei portoghesi è stata quasi una sorpresa: ok, facciamo pure il prestito con diritto di riscatto. Diritto, eccola la parola che ha reso possibile l’affare. Perché fino ad allora, con la Juve, il Porto aveva accettato di discutere solo di obbligo di riscatto o cessione definitiva. A quelle condizioni, Marco Branca e Piero Ausilio non ci hanno pensato su due volte: un blitz nella notte e Guarin è diventato un giocatore dell’Inter. 1,5 milioni per il prestito, 11,5 per il riscatto. 4 anni di contratto al giocatore. Per Kucka invece non è bastato un blitz, ci vorrà almeno un altro incontro con il Genoa: i rossoblu non vogliono darlo in prestito. L’Inter comunque proverà fino alla fine a portarlo subito a Milano. Come ci ha provato per Palacio: ma anche in questo caso Preziosi ha detto no ad uno scambio con Zarate. Ma l’arrivo della nuova coppia in mezzo al campo non rappresenta l’immediato lasciapassare per Parigi a Thiago Motta. Con l’aggiunta del ventenne difensore brasiliano Juan, piuttosto ecco l’inizio di un ricambio generazionale che in parte era già cominciato, con i vari Nagatomo, Ranocchia, Poli, Alvarez, Pazzini e Castaignos. Insomma ha aspettato la fine del mercato, ma alla fine l’Inter ha piazzato i suoi colpi. Ed è tornata ad alzare la testa. Oltreché quello in classifica, c’è stato un bel salto in alto anche nella qualità della rosa. Juventus e Milan sono avvertite: l’Inter ha rilanciato. E Lecce è già dimenticata.

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *