PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-FIORENTINA / CAGLIARI – Terza vittoria della storia per la Fiorentina a Cagliari che ringrazia la doppietta di Alessio Cerci che segna un gol per tempo. Il Cagliari, dopo il pari momentaneo siglato da Cossu, si scioglie sul 2 a 1 e i tiri di Acquafresca vengono sempre disinnescati da Boruc.

CAGLIARI 

Agazzi 6 – Sarà il vento o i tempi sbagliati ma le uscite del portiere sardo appaiono più che incerte. Sui gol di Cerci non può nulla. Para quello che può. 
Perico 6 – L’ex Albinoleffe corre molto e spesso lo fa anche bene. 
Canini 6 – Ingaggia un bel duello di wrestling con Gilardino. Se la cava come può.
Astori 5,5 – Rischia la frittata dopo un quarto d’ora per una trattenuta su Gilardino, poi si arrangia con le maniere forti.
Agostini 5,5 – Sale sulla fascia sinistra con una buona continuità e in fase difensiva fa il suo. Rivedibile la sua posizione sul gol di Cerci.
Biondini 6 – Il mediano dai capelli arancioni da il solito contributo fatto di corsa e grinta. Dal 33′ del st Laner sv
Conti 6,5 – In questa stagione ha mancato tante partite, un vero peccato se si pensa che quando è presente gioca sempre bene. Dal 15′ del st Missiroli 5,5 – Quando entra non riesce a dare la marcia in più 
Nainggolan 6 – Nonostante il taglio di capelli inguardabile, il mediano belga è un metronomo davvero di livello.
Cossu 7 – Il Re degli assist della Serie A, è una spina nel fianco quando gioca tra le linee. Da pochi punti di riferimento e poi ad inizio del secondo tempo fa un gol stellare.
Lazzari 5 – Non trova la posizione e spesso si nasconde. Svaria da destra a sinistra, scambiandosi posizione con Cossu. Dal 27′ del st Ragatzu sv
Acquafresca 6 – L’attaccante di origine polacca, prima di questa partita era reduce da 4 gol in 4 partite oggi ricambia il favore a Cossu e gli serve l’assist del gol. Ha la palla del pari, ma di testa la sciupa.
All. Donadoni 5,5 – La squadra gioca spesso in profondità grazie anche agli inserimenti dei centrocampisti. Buono anche il gioco sulle fasce, anche se i cross arrivano tutti dalla trequarti.

FIORENTINA

Boruc 6 – Spettatore non pagante nel primo tempo, incerto sul gol di Cossu. Si riscatta su Acquafresca.
De Silvestri 6 – Si preoccupa più a difendere che ad attaccare: peccato.  
Gamberini 6 – Quest’anno infortuni e scarsa condizione fisica gli hanno impedito di esserci sempre, ma lui di questa difesa ne è il leader.
Kroldrup 5,5 – Soffre Acquafresca che spesso lo porta fuori posizione. Ammonito. 
Pasqual 6 – Il suo è un finale di stagione in crescendo e anche oggi non demerita. 
Behrami 6 – Tanto fisico, molta voglia ma anche troppa imprecisione. Si scambia spesso ruolo con De Silvestri.
Montolivo 6,5 – Vive un ottimo momento di forma, contro la Juventus è stato il migliore in campo, oggi si ripete facendosi vedere spesso anche in avanti.
Donadel 5,5 – Primo ammonito del match. Commette troppi errori anche banali. Dal 32′ del pt D’Agostino 5,5 – Rischia sempre il passaggio difficile ma ne sbaglia pochi, in fasei non possesso però è poco dinamico. 
Cerci 7 – Si nasconde, come spesso gli accade. Ha i numeri buoni ma non riesce a sfruttarli, poi sul finale del primo tempo sblocca il risultato girandosi in un fazzoletto e trafiggendo Agazzi: un flash. Rapace nel tap-in che vale il 2 a 1. Dal 30′ del st Marchionni 6 – Appena entra in campo prova a segna, ma Agazzi è attento. 
Gilardino 6 – L’attaccante biellese, come al solito, fa tanto lavoro sporco. Prende botte, fa sponde e gioca per i compagni.
Mutu 5 – Cerca spesso il gol, suo il suo primo tiro del match. Si nasconde troppo però, prendendosi poche responsabilità. Non pervenuto. Dal 45′ del st Salifu sv
All. Mihajlovic 6 – Gli stimoli sono tutto e quando il campionato non ne offre più anche il gioco ne risente. Tuttavia la Fiorentina di questo ultimo periodo, è molto organizzata e soffre poco in difesa.

Arbitro Doveri 4 – Al 14′ del primo tempo Gilardino reclama un rigore per una trattenuta di Astori: il contatto c’è, la maglia dell’attaccante si allunga e il penalty sembrava esserci. Alla mezzora cross di Biondini in area ribattuto da Donadel con il gomito un pò largo: anche in questo caso il rigore poteva esserci.La distrubuzione dei cartellini è un pò dubbia. La partita è semplica ma lui sbaglia troppo: Doveri, dov’eri?

 

TABELLINO

Cagliari (4-3-2-1): Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Biondini (36′ st Laner), Conti (16′ st Missiroli), Nainggolan; Cossu, Lazzari (27′ st Ragatzu); Acquafresca. A disp.: Pelizzoli, Ariaudo, Magliocchetti, Cappellini. All.: Donadoni

Fiorentina (4-3-3): Boruc; De Silvestri, Kroldrup, Gamberini, Pasqual; Behrami, Montolivo, Donadel (33′ D’Agostino); Cerci (29′ st Marchionni), Gilardino, Mutu (46′ st Salifu). A disp.: Frey, Babacar, Natali, Comotto. All.: Mihajlovic

Arbitro: Doveri
Marcatori: 46′, 5′ st Cerci (F), 1′ st Cossu (C)
Ammoniti: Kroldrup, Donadel (F)
Espulsi: nessuno

 

Be the first to like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *